Scudo e gladio della Santa Chiesa

San Michele Arcangelo – Chiesa di Santa Maria, Massachusetts (USA)

 

 

San Michele comandò la lotta contro i demoni nel “Prœlium Magnum” e li precipitò all’inferno. Questo Arcangelo è, inoltre, il capo degli Angeli Custodi degli individui e delle istituzioni, ed egli stesso è l’Angelo Custode dell’istituzione per eccellenza: la Santa Chiesa Cattolica Apostolica Romana.

In lui, pertanto, si concatenano due missioni. Dio ha voluto servirsi del Principe della Milizia Celeste come scudo contro il demonio, e vuole che egli sia ugualmente lo scudo degli uomini e della Santa Chiesa. Tuttavia l’Arcangelo è anche gladio: non si limita a difendere, ma sconfigge e precipita all’inferno. Questa è la duplice missione di San Michele.

Nel Medioevo era considerato il primo dei cavalieri, il cavaliere celeste, leale, forte, puro e vittorioso, come deve essere il cavaliere che ripone tutta la sua fiducia in Dio e nella Santissima Vergine Maria.

Ecco la figura mirabile di San Michele, che dobbiamo considerare nostro alleato nelle lotte in difesa della Chiesa Cattolica.

Plinio Corrêa de Oliveira

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui