In questa fotografia, all’età di otto anni, Santa Teresa di Gesù Bambino sta guardando verso un punto vago, indefinito, ma con una sorta di contemplazione estasiata, affettuosa, rispettosa.

In ultima analisi, è lo sguardo proprio di uno spirito potentemente contemplativo. Perché il suo sguardo ha qualcosa che è difficile per me esprimere adeguatamente, ma che è quell’impostazione dell’anima su cose che sono del tutto superiori. È stata un’infanzia profondamente consapevole, meditata e ragionata. Ecco Santa Teresa di Gesù Bambino con tutto il tesoro di meditazione che può esistere nell’anima di un bambino; ha vissuto la sua infanzia fedele a se stessa e ha continuato ad essere se stessa fino al culmine della sua maturità.

Plinio Corrêa de Oliveira

 

Nella foto evidenziata: Santa Teresa di Gesù Bambino nel 1881

 

Articolo precedenteStella alpina, purezza e coraggio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui