Stati Uniti – Nel mese di maggio, su invito del parroco Don Ivan Sciberras, missionarie degli Araldi hanno tenuto conferenze sulla Santissima Vergine nella Chiesa di San Pietro, nel New Jersey, e nella scuola parrocchiale. Ci sono state anche processioni e altri atti di pietà in onore della Madre di Dio.

Brasile – Gli Araldi del Vangelo sono stati invitati a celebrare solennemente l’insediamento di Don Dorival Aparecido de Morais come parroco della Chiesa Matrice Sant’Anna, Cattedrale Diocesana di Mogi das Cruzes. La Celebrazione Eucaristica, presieduta da Mons. Pedro Luiz Stringhini, Vescovo diocesano, ha avuto luogo l’11 aprile.

Cile – Missionari e missionarie degli Araldi hanno visitato la Parrocchia della Madonna del Carmine, di Curacaví, con la Statua Pellegrina del Cuore Immacolato di Maria (foto 1) e hanno portato la sua Icona nelle residenze per anziani (foto 2) e nelle istituzioni, tra queste la Scuola Agricola Las Garzas (foto 3).

 

“Testimone gioioso del Signore risorto”

Con le parole che introducono queste righe, il Nunzio Apostolico in Costa Rica, Mons. Bruno Musarò (foto 3), ha descritto Don Gonzalo Raymundo Esteban, EP (foto 2), che il 12 aprile ha consegnato la sua anima a Dio nella città di San Paolo, Brasile, vittima di un cancro fulminante. Tali parole sono state pronunciate durante la Messa celebrata dal prelato nella Casa degli Araldi nel paese in cui Don Gonzalo ha svolto la sua instancabile attività pastorale negli ultimi anni.

Anche l’Arcivescovo di Madrid, Cardinal Carlos Osoro Sierra (foto 1), che ha conosciuto personalmente Don Gonzalo quando era a capo della Diocesi di Oviedo, ha voluto presiedere un’Eucarestia per l’anima di questo devoto apostolo. La celebrazione è stata realizzata nella Parrocchia San Ginés, a Madrid (foto 5) e ha avuto come concelebranti Mons. Luis Armando Tineo Rivera, Vescovo Emerito di Carora, e altri sedici sacerdoti. A sua volta, il Nunzio Apostolico in El Salvador, Mons. Santo Rocco Gangemi, ha celebrato una Santa Messa nella casa degli Araldi nella città di San José (foto 4 e 7), mentre Mons. Francesco Cerro Chaves, Arcivescovo di Toledo e Primate della Spagna, ha presieduto un’Eucarestia nella casa degli Araldi a Camarenilla (foto 6 e 8), occasione in cui ha affermato: “Don Gonzalo è stato un sacerdote che trasmetteva quello che viveva”.

 

Articolo precedenteSostegno, protezione e sicurezza
Articolo successivoÈ accaduto nella Chiesa e nel mondo
Articoli non firmati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui