1. San Giuseppe lavoratore.
    San Geremia, profeta. Predisse la distruzione della Città Santa e la deportazione del popolo israelita, e, per questo, soffrì molte persecuzioni.
  1. V Domenica di Pasqua.
    Sant’Atanasio, Vescovo e Dottore della Chiesa (†373 Alessandria d’Egitto).
    Beato Guglielmo Tirry, presbitero e martire (†1654). Sacerdote agostiniano giustiziato sotto il regime di Oliver Cromwell, in Inghilterra, per la sua fedeltà alla vera Chiesa di Cristo.
  1. San Filippo e San Giacomo Minore, Apostoli.
    San Teodosio, abate (†1074). Fondò a Kiev, in Ucraina, il Monastero delle Grotte, dando inizio alla vita cenobitica in questa regione.
  1. Santa Antonina, martire (†III-IV secolo). Imprigionata per due anni e sottoposta a terribili torture, fu infine arsa viva per aver rifiutato di rinnegare la Fede.
  1. Sant’Ilario di Arles, Vescovo (†449). Monaco del monastero di Lérins, eletto Vescovo di Arles, in Francia, accolse gli orfani, soccorse i poveri e predicò la misericordia di Dio ai peccatori.
  1. Beata Maria Caterina Troiani, vergine (†1887). Religiosa francescana di origine italiana, fondò al Cairo, in Egitto, le Suore Francescane Missionarie del Cuore Immacolato di Maria.
Santa Joana d’Arc – Chiesa di San Salvatore, Saorgio (Francia)
  1. Santa Domitilla, martire (†sec I/II). Nipote del console Flavio Clemente, fu accusata di aver rinnegato gli dei pagani e fu deportata nell’isola di Ponza dove subì un lungo martirio.
  1. San Gibriano, presbitero (†c. 515). Sacerdote irlandese che, per amore di Cristo, si fece pellegrino in Gallia.
  1. VI Domenica di Pasqua.
    Beato Benincasa da Montepulciano, religioso (†1426). Religioso dell’Ordine dei Servi di Maria, si ritirò in una grotta del Monte Amiata, dove condusse una vita penitenziale.
  1. San Giovanni d’Avila, presbitero e Dottore della Chiesa (†1569). Insigne mistico spagnolo, amico di Sant’Ignazio di Loyola e consigliere di Santa Teresa d’Avila.
  1. San Matteo Le Van Gam, martire (†1847). Fu decapitato a Saigon, in Vietnam, dopo un anno di prigione, per aver portato sulla sua barca i missionari europei che evangelizzarono la regione.
  1. Santi Nereo e Achilleo, martiri (†III sec. Roma).
    San Pancrazio, martire (†IV sec. Roma).
    Beata Giovanna, vergine (†1490). Figlia del re Alfonso V del Portogallo, rifiutò vantaggiose proposte di matrimonio per entrare nel monastero domenicano di Aveiro.
  1. Madonna di Fatima.
    Beata Maddalena Albrici, badessa (†1465). Superiora del monastero agostiniano di Brunate, Como, incoraggiava il desiderio di perfezione nelle sue sorelle.
  1. San Mattia, apostolo.
    Beato Egidio da Vouzela, presbitero (†1265). Di nobile famiglia portoghese, dopo aver esercitato la medicina a Parigi, entrò nell’Ordine Domenicano, morendo a Santarém, in Portogallo.
  1. San Caleb, monaco (†c. 535). Re etiope che, per riscattare i martiri di Nagran, intraprese il combattimento contro i nemici di Cristo. Più tardi mandò il suo diadema regale a Gerusalemme e abbracciò la vita monastica.
  1. Solennità dell’Ascensione del Signore.
    Beato Michele Wozniak, presbitero e martire (†1942). Fu deportato dalla Polonia al campo di concentramento di Dachau, in Germania, dove subì crudeli tormenti prima di morire.
  1. Beata Antonia Mesina, vergine e martire (†1935). Quando aveva quindici anni fu aggredita da un giovane mentre raccoglieva legna in un bosco vicino a Orgosolo, Nuoro, morendo a colpi di pietra in difesa della sua castità.
  1. San Giovanni I, Papa e martire (†526 Ravenna).
    San Felice da Cantalice, religioso (†1587). Frate cappuccino, passava la maggior parte della notte in preghiera. Di giorno, camminava per le strade di Roma chiedendo l’elemosina e aiutando i poveri e i malati.
  1. Beata Umiliana de’ Cerchi, vedova (†1246). Dopo la morte del marito, divenne terziaria francescana, dedicandosi esemplarmente a una vita di preghiera, penitenza e carità.
  1. San Bernardino da Siena, sacerdote (†1444 L’Aquila).
    Santa Lidia di Tiatira. Donna “commerciante di porpora” e “credente in Dio” (At 16, 14), ascoltò una predicazione di San Paolo a Filippi in Macedonia, si convertì e fu battezzata insieme alla sua famiglia.
  1. San Cristoforo Magallanes, sacerdote, e compagni, martiri (†1927 Messico).
    San Hemming, Vescovo (†1366). Ripristinò la disciplina ecclesiastica nella Diocesi finlandese di Turku, incoraggiò gli studi clericali, diede più splendore al culto divino e promosse la pace tra i popoli.
  1. Santa Rita da Cascia, monaca (†c. 1457 Cascia).
    Beato Mattia di Arima, martire (†1620). Catechista di Omura, in Giappone, torturato a morte per essersi rifiutato di denunciare i missionari.
  1. Solennità di Pentecoste.
    San Giovanni Battista de Rossi, presbitero (†1764). Esercitò il suo ministero a Roma, tra i poveri e i prigionieri, ai quali consacrò tutte le sue risorse e la maggior parte del suo tempo.
  1. Beata Vergine Maria Ausiliatrice.
    San Simeone Stilita, il Giovane, presbitero ed eremita (†592). Visse per molti anni su una colonna del Monte Mirabile in Siria. Scrisse vari trattati sulla vita ascetica.
  1. San Beda il Venerabile, presbitero e Dottore della Chiesa (†735 Jarrow – Inghilterra).
    San Gregorio VII, Papa (†1085 Salerno).
    Santa Maria Maddalena de’ Pazzi, vergine (†1607 Firenze).
    Sant’Adelmo, Vescovo (†709). Abate del monastero di Malmesbury che, celebre per l’insegnamento della dottrina, divenne il primo Vescovo di Sherborne in Inghilterra.
San Filippo Neri – Cattedrale di Santa Maria la Real, Pamplona (Spagna)
  1. San Filippo Neri, presbitero (†1595 Roma).
    Santa Maria Anna di Gesù Paredes, vergine (†1645). Terziaria francescana, si dedicò ad aiutare i poveri indigeni e i neri di Quito, in Ecuador.
  1. Sant’Agostino di Canterbury, Vescovo (†604/605 Canterbury – Inghilterra).
    Sante Barbara Kim e Barbara Yi, martiri (†1839). Morirono in una prigione di Seul durante la persecuzione in Corea. La prima era vedova e l’altra era una vergine di quindici anni.
  1. Beata Maria Bartolomea Bagnesi, vergine (†1577). Terziaria dell’Ordine della Penitenza di San Domenico, sopportò per più di quarant’anni, con eroica pazienza, le atroci sofferenze di una grave malattia.
  1. Beato Riccardo Thirkeld, presbitero e martire (†1583). Giustiziato a York, durante il regno di Elisabetta I d’Inghilterra, per aver esercitato il suo ministero sacerdotale e per aver riconciliato molti con la Chiesa.
  1. Solennità della Santissima Trinità.
    Santa Giovanna d’Arco, vergine (†1431). Dopo aver combattuto valorosamente in difesa della patria, fu consegnata nelle mani dei suoi nemici, condannata in un processo iniquo e arsa viva.
  1. Visitazione della Beata Vergine Maria.
    San Felice di Nicosia, religioso (†1787). Frate laico del convento cappuccino di Nicosia, Enna, ammesso all’ordine dopo dieci anni di insistenza.

 

Articolo precedenteDi chi è la colpa?!
Articolo successivoFiore prediletto di Dio
Articoli non firmati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui