Anno giubilare per i duecento anni di Fede Cattolica a Singapore

Con una Messa presieduta dal Cardinale William Goh, il 13 dicembre è iniziato il giubileo commemorativo dei duecento anni della Chiesa a Singapore. L’anno 2021 vedrà numerose commemorazioni per il bicentenario, tra cui una mostra di dipinti e opere di artisti cristiani, presentazione di libri, proiezioni di film religiosi, una conferenza sul patrimonio culturale cattolico di Singapore, visite guidate a siti storici, ecc.

Il culmine della celebrazione giubilare avrà luogo durante la settimana dal 4 all’11 dicembre 2021 con atti liturgici nella Cattedrale del Buon Pastore, nelle Chiese dei Santi Pietro e Paolo e di San Giuseppe e nel Centro Cattolico. Nell’ultimo giorno le Messe saranno celebrate simultaneamente nelle trentadue parrocchie dell’Arcidiocesi.

Una nuova Cappella di Adorazione Perpetua in Spagna

Un’altra Cappella di Adorazione Perpetua del Santissimo Sacramento è stata inaugurata in Spagna, questa volta nella città di Cartagena. La Messa che ha dato inizio all’esposizione del Santissimo Sacramento è stata presieduta dal Vescovo diocesano, Mons. José Manuel Lorca Planes, che ha esortato i fedeli ad approssimarsi a Gesù attraverso Maria, e ha affermato: “Cartagena conta ora su un faro di speranza capace di illuminare i cuori più duri”.

Attualmente, a causa delle disposizioni sanitarie, l’orario di apertura della cappella sarà dal lunedì al venerdì, dalle 8:15 alle 19:45. Non appena sarà consentito, dovrà rimanere aperta per tutto il giorno. La Spagna ha già quasi settanta luoghi dove si adora perpetuamente Nostro Signore Gesù Cristo sotto le specie eucaristiche.

Studiosi trovano il salterio usato da San Tommaso Becket

Estudiosos encontram saltério usado por São Tomás Becket - Foto: Corpus Christi Collegev

Christopher de Hamel, bibliotecario del Corpus Christi College di Cambridge ed 0 Eyal Poleg, storico medievalista, dell’Università Queen Mary di Londra, affermano di aver trovato il salterio usato da San Tommaso Becket nelle sue preghiere.

Il ritrovamento è avvenuto casualmente, durante un incontro tra loro, in cui Poleg ha ricordato che una lista di tesori conservati nella Cattedrale di Canterbury, scritta nel XIV secolo, includeva la seguente descrizione: “Rilegatura del salterio di San Tommaso, in argento dorato e decorato con gemme”. Sentendo queste parole, Hamel a sua volta ha ricordato di aver visto a Cambridge un volume con queste caratteristiche, donato dal Vescovo emerito di Canterbury alla fine del XVI secolo.

Dopo aver analizzato attentamente i dati a sua disposizione, Hamel ritiene che questo volume sia davvero il salterio di San Tommaso Becket, e solleva anche l’ipotesi che egli sia stato martirizzato con l’oggetto in mano.

Vescovi polacchi invitano a un maggiore zelo per i Sacramenti

Attraverso una nota pubblicata sul suo sito ufficiale, la Conferenza Episcopale della Polonia ha chiarito che assistere alle Messe online non ha lo stesso valore della partecipazione alla Santa Eucaristia. La ragione principale è che non è possibile in quel caso ricevere le Sacre Specie, il che impedisce la piena partecipazione del fedele al Santo Sacrificio.

Hanno anche avvertito che la dispensa dal precetto concessa a tutti i fedeli a causa della pandemia è un privilegio e non un obbligo. Dovrebbe essere usata dopo aver analizzato attentamente le circostanze personali, perché la cosa normale in questi giorni è assistere alla Santa Messa; non farlo costituisce un’eccezione.

Infine, i sacerdoti sono esortati ad avere maggiore zelo pastorale nell’accompagnare i fedeli nelle loro sfide quotidiane, creando condizioni che facilitino la loro partecipazione all’Eucaristia; per esempio, aumentando il numero di Messe.

Archeologi identificano un sito legato a San Giovanni Battista

Arqueólogos identificam local vinculado a São João Batista - Foto: hikinginjordan (CC by-sa 3.0)

Recenti scavi effettuati da una équipe ungherese nelle rovine della fortezza di Macheronte situate in Giordania, a trentadue chilometri a sud-ovest di Madaba, hanno identificato la sala del trono dove la figlia di Erodiade chiese al Tetrarca Erode Antipa la testa di San Giovanni Battista (cfr. Mt 14, 6-11).

Costruita intorno al 90 a.C., Macheronte fu distrutta dalla Repubblica Romana trentatré anni dopo, ma Erode il Grande la ricostruì intorno al 30 a.C. Le ricerche archeologiche sono iniziate nel 1980, ma l’area dove si trova la sala del trono era rimasta inesplorata fino ad oggi.

Ungheria chiarisce il concetto di famiglia nella sua Costituzione

Il 15 dicembre, il Parlamento ungherese ha approvato una proposta di modifica della Costituzione presentata il 10 novembre dal ministro della Giustizia, Judit Varga, secondo la quale la famiglia viene definita come basata sul matrimonio e sulla relazione tra genitori e figli.

L’emendamento chiarisce che “la madre è una donna e il padre un uomo. L’Ungheria difende il diritto dei bambini a identificarsi con il loro genere di nascita e tutela i suoi bambini sulla base dell’identità costituzionale della nostra nazione e sui valori basati sulla nostra cultura cristiana”.

Secondo la nuova legislazione, solo le coppie – uomo e donna – di fatto sposate possono adottare un bambino. Se una persona non sposata desidera adottare, deve chiedere l’autorizzazione al Ministro degli Affari Familiari.

Parlamento polacco riceve reliquie di San Massimiliano Kolbe

Su richiesta di numerosi deputati e senatori, reliquie di San Massimiliano Maria Kolbe sono state trasferite nella cappella del Parlamento polacco lo scorso 17 dicembre. Esse sono state donate dal provinciale dei francescani, Fra Grzegorz Bartosik, e ricevute dalla senatrice Elzbieta Witek, dal senatore Jerzy Chróscikowski e da Fra Piotr Burgoñski, cappellano della Camera Bassa.

Nello stesso luogo si venerano anche reliquie di San Giovanni Paolo II e di Santa Gianna Beretta Molla, pediatra italiana che preferì morire poco dopo il parta piuttosto che abortire..

In Iraq, una statua di Maria è collocata sul campanile

No Iraque, imagem de Maria é colocada sobre o campanário - Foto: asianews.it

E’ stata ultimata la ricostruzione della chiesa siro-cattolica di Qaraqosh, in Iraq, dopo che era stata distrutta dagli attacchi dei jihadisti. L’ultimo tra gli interventi realizzati è stato l’intronizzazione, sopra il campanile, di una bella statua della Madonna, patrona di questo tempio.

Per molto tempo Qaraqosh è stato il più importante centro cristiano della pianura di Ninive. Nell’estate del 2014, lo Stato Islamico ha invaso la città, dato fuoco alla chiesa, distrutto i simboli cristiani e fatto detonare il campanile. Solo ora è stato possibile completare l’opera di ricostruzione.

Anziano ucciso perché recitava il Rosario

All’Ospedale Antelope Valley, nella città californiana di Lancaster, un paziente di 82 anni, David Hernández García, è stato ucciso perché stava recitando il Santo Rosario. L’assassino, Jesse Martínez, era in cura presso lo stesso centro medico e condivideva la stanza con la vittima. Entrambi non si conoscevano, ma, nel vederlo pregare, Martínez si è riempito di collera e ha colpito l’anziano con una bombola di ossigeno.

Il personale dell’ospedale è accorso in suo aiuto, ma l’aggressione è stata così violenta da provocare la morte di David. Con l’arrivo della polizia, Jesse Martínez è stato arrestato e potrebbe essere condannato fino a 28 anni di reclusione.

 

 

Articolo precedenteAraldi nel mondo
Articolo successivoLa collana di cristallo
Redazione
Articoli non firmati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui